Pratica per accatastamento fabbricati rurali

accatastamento-fabbricati-rurali-cascinale

Lo Studio Riva è esperto nelle pratiche per accatastamento
fabbricati rurali
 ed opera principalmente in Lombardia, Emilia-Romagna e

parte del Piemonte nelle zone di MilanoLodi, Crema, Pavia, Voghera,VareseMonza, Piacenza, Bergamo, TorinoVercelliArona e Trecate, nel resto delle località a richiesta.

 

Se stai leggendo questa pagina è perché, probabilmente, hai ricevuto una lettera dell’Agenzia Delle Entrate in cui c’è scritto che dalle informazioni presenti negli atti catastali risulti intestatario di fabbricati rurali, o loro
porzioni, tuttora censiti nel catasto Terreni, invece che in quello edilizio urbano.

Se abbiamo indovinato, sei nel posto giusto!

 

I titolari di diritti reali  (proprietari, usufruttuari, ecc…) sui fabbricati che possiedono i requisiti di ruralità, avevano l’obbligo di dichiararli al Catasto Edilizio Urbano entro il 30 Novembre 2012 (L. 214/2011). Chi ancora non ha ottemperato riceverà (o ha già ricevuto) una comunicazione con cui l’Agenzia delle entrate sollecita la regolarizzazione spontanea, con il beneficio di sanzioni ridotte tramite l’istituto del “ravvedimento operoso”.

L’obbligo di dichiarazione sussiste anche se i fabbricati possedevano in passato i requisiti di ruralità e li hanno successivamente persi; in questo caso, la dichiarazione in catasto doveva essere effettuata entro 30 giorni dalla data di perdita dei requisiti.

Spetta ovviamente ad un professionista tecnico abilitato come lo Studio Riva la redazione e la presentazione dell’atto di aggiornamento cartografico tramite la procedura PREGEO (Pregeo) e la dichiarazione di aggiornamento al catasto fabbricati tramite la procedura DOCFA.

Accatastamento fabbricati rurali milano lodi pavia offerta

VISTI ANCHE IN TV

Anche la trasmissione Mediaset “Le Iene” ci ha scelto come consulenti

per vedere il servizio clicca QUI