Sicurezza sul lavoro per aziende, professionisti e altro

Lo Studio Tecnico Riva offre vari servizi inerenti la sicurezza sul lavoro quali: redazione del documDVR, DUVRI, RSPP - Sicurezza sul lavoro per aziende, professionisti e altroento di valutazione dei rischi DVR, valutazione dei rischi interferenti DUVRI ed assunzione del ruolo di responsabile del servizio di prevenzione e protezione RSPP esterno. Operiamo principalmente in Lombardia ed Emilia-Romagna ed in particolare a Milano e Provincia, Monza e Provincia, Varese e Provincia, Lodi e provincia, Pavia e Provincia, Bergamo e provincia, nel resto delle località regionali a richiesta.

 

La sicurezza nei luoghi di lavoro è principalmente regolata dal D.lgs 81/2008 che impone alcuni obblighi per i datori di lavoro. Tra i principali adempimenti da attuare, con particolare riferimento alle aziende ed i professionisti con almeno un dipendente (anche i condomini con il custode assunto) troviamo:

Il DVR è un documento dove viene analizzata l’azienda, le varie lavorazioni, i possibili rischi che possono nascere e le eventuali soluzioni per attenuare o meglio eliminare gli stessi. Il DVR è regolamentato dall’art. 18 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Il DUVRI è un documento che deve essere redatto quando presso un’azienda vi sono altri soggetti esterni (altre società, professionisti, ecc…) incaricati di svolgere delle attività ed ha la funzione di mettere loro a conoscenza quali sono i rischi per i lavoratori presenti e quali sono le misure di prevenzione e protezione dei lavoratori da adottare per ridurli. Il DUVRI è regolamentato dal D.Lgs 81/08 art .26 comma 3, integrato dal D. Lgs 3 Agosto 2009 n 106.

RSPP CHI E’ E COSA FA

 

La nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione RSPP è regolata dal Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro (D. Lgs. 81/2008, art. 2) dove questo soggetto viene definito come “la persona designata dal datore di lavoro, a cui risponde, per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi”

 

I compiti dell’RSPP sono:

 

  • individuare i fattori di rischio presenti nell’attività;
  • organizzare il lavoro per tutelare la sicurezza dei lavoratori;
  • stilare rapporti su impianti e processi produttivi;
  • collaborare con datore di lavoro, rappresentate dei lavoratori e medico per redigere il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR). Questo testo riassume tutti i rischi presenti all’interno dell’azienda, le misure di prevenzione e il personale a cui fare riferimento.

 

COSA SUCCEDE A CHI NON NOMINA UN RSPP

 

La mancata nomina di un RSPP aziendale è punita con un arresto da 3 a 6 mesi o un’ammenda da 2.500 a 6.400 Euro.

 

CHI PUO’ DIVENTARE RSPP

 

A nominare il RSPP è il datore di lavoro, che però può ricoprire egli stesso la posizione se la sua è una di queste attività:

 

  • industrie e imprese artigiane con meno di 30 dipendenti;
  • aziende agricole e zootecniche con al massimo 10 dipendenti;
  • aziende della pesca che non abbiano più di 20 addetti;
  • altre aziende che non superino i 200 lavoratori.

 

L’RSPP deve aver seguito un apposito corso di formazione e aggiornarsi ogni 5 anni. Eventualmente l’RSPP può essere un soggetto esterno all’azienda, lo stesso è un tecnico esperto in sicurezza che ha seguito anch’esso un apposito corso di formazione. Lo studio Riva offre il servizio di RSPP esterno per aziende

convenzioni agenzie immobiliari amministratori di condominio